Ma quanto vale il caffè colombiano?

Lungo, stretto, corretto, aromatizzato, il caffè è da sempre un prodotto di estremo valore sia per chi lo consuma sia per chi lo produce.

Oggi a ricordarci il valore del caffè è la Colombia, con il suo territorio che ben si presta alla coltivazione di queste preziose piante.
Colpita da un raccolto in netto calo rispetto a quello dell’anno precedente, nel 2020 la Colombia ha registrato una flessione del 6% circa passando da 14,752 milioni di sacchi raccolti a 13,89 milioni di sacchi.
Si parla dunque di un settore in crisi per i colombiani? Assolutamente no!

Il caffè colombiano infatti, nel corso del 2020, ha aumentato il suo valore.
A dirlo è Roberto Vélez, il direttore generale della Federazione nazionale dei produttori di caffè che ha dichiarato: Il caffè è e continuerà a essere la speranza della Colombia.
Dalla medio-alta corposità e dall’aroma completo, il caffè colombiano è intenso e pregiato.

Noi vogliamo iniziare il nuovo anno con questo annuncio di fiducia e speranza per tutto il mondo del caffè.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: