Dipinti di caffè

Avete mai sentito parlare di coffee painting?
Buttate via tavolozze di colori, tempere e acquerelli e concentratevi su un solo ed unico ingrediente: il caffè, e poi… e poi lasciate che l’ispirazione prenda il sopravvento.

È un po’ quel che hanno fatto due grandissimi artisti americani, Andrew Saur e Angel Sarkela-Saur, che han puntato dritti dritti verso il successo grazie a questa tecnica del tutto particolare.
Nel 2001 Andrew e Angel furono contattati per l’allestimento di una mostra presso una caffetteria di Duluth, nel Minnesota e in quel momento ebbero un’intuizione che spalancò le porte del loro futuro: decisero di dipingere utilizzando il caffè.
All’inizio provarono i chicchi, poi la polvere e alla fine capirono che il metodo migliore era quello di utilizzare l’infuso, in tutta la sua purezza.

Espresso cup with hand drawing attractions of Paris, France. Coffee art or creative concept. Top view

Nacque così una nuova forma d’arte che riusciva a comunicare e a smuovere sentimenti con un unico colore declinato in mille sfumature grazie all’utilizzo più o meno concentrato del suo elemento principe.

Oltre alla coppia d’artisti, anche la californiana Tammie Wales e l’americana Karen Eland utilizzano questa tecnica sulle loro tele.

Il principio, se volete provare anche voi, è quello di partire da un elemento del tutto ordinario e super diffuso come il caffè per creare qualcosa di unico e sensazionale.

Allora munitevi di una tela o di un foglio. Armatevi di pennello. Preparate il vostro caffè. È il momento di dare spazio alla creatività.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: