Dai fondi del caffè nascono tazzine

Quando l’amore per l’ambiente impera sovrano, sbocciano delle idee originali che da sole aiutano a ‘sostenere’ il mondo.

Julian Lechner e la sua azienda tedesca Kaffeeform han ridato vita a dei semplici fondi di caffè realizzando tazze, tazzine e piattini.
Tutto nasce quattro anni fa, quando i bar di Berlino iniziano a donare i fondi del caffè a questa azienda e, nel 2015, Kaffeeform brevetta le sue tazzine.
Da qui ha inizio un sogno: recuperare i fondi e trasformarli in qualcosa di tangibile, utile e straordinario.

Bean coffee

Belle da vedere, si presentano al pubblico con il loro colore nero e già dal primo sguardo richiamano il caffè.
La loro anima è nobile e assolutamente unica perché composte al 40% da fondi di caffè e da un mix di fibre vegetali, scaglie di legno e biopolimeri.
Tutti materiali riciclabili che si uniscono per creare delle tazzine super resistenti e lavabili in lavastoviglie.

Julian Lechner e le sue tazze sono assolutamente fenomenali e infatti, la tazza per il caffè americano Weducer si è aggiudicata, per il suo materiale innovativo, il premio Red Dot Award.

Piccole storie che cambiano il mondo…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: