Sommelier… di Tè

Quando parliamo di sommelier tutti noi immaginiamo sempre qualcuno che sorseggia vino.
Se allarghiamo le nostre vedute arriviamo ad immaginare qualcuno che sorseggia birre e, se proprio andiamo oltre, vediamo una persona che degusta olio.
Ma i sommelier del tè? Ebbene sì, esistono e sono sempre di più, e con loro esistono tantissimi corsi di formazione che regalano al mondo del lavoro dei veri e propri professionisti del settore.

Ma cosa fa il Tea Sommelier?
No, sbagliato, non si limita a sorseggiare Tè perché in primis studia!
E gli studi spaziano dalla cultura generale sulla storia e la diffusione del tè, all’area tecnico-scientifica che approfondisce nozioni di botanica, nonché metodi e tecniche di lavorazione delle foglie o studi sull’importanza dell’acqua da utilizzare per la preparazione di un buon infuso.
In più si impara come servire tè, come abbinarlo agli alimenti, come conservarlo e si arriva a toccare perfino l’aspetto linguistico passando dall’inglese al cinese, perché pronunciare i principali termini cinesi sul tè è fondamentale.

Two cups of healthy herbal tea with mint, cinnamon, dried
Chi si vuole iscrivere a questi corsi deve avere ben in mente i possibili sbocchi e le proprie responsabilità perché riconoscere i diversi tè non è affatto facile, così come abbinarli correttamente ai cibi e servirli nel modo corretto.

Non mi resta che proporre il nostro English Tea Aroma Vero e un’ottima tisana, alla menta piperita, che grazie alla sua freschezza mi sembra perfetta in questi giorni particolarmente afosi.
Il sommelier oggi sono io, e vi assicuro la tradizionale bontà del tè nel primo caso, e un’accesa nota di freschezza nel secondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: