Bar in spiaggia per un caffè senza barriere

caffe_mare700

Gustarsi un caffè non è cosa semplice a volte, per chi ha mobilità ridotta. Così capita che per una persona disabile o in convalescenza, godersi un cappuccio possa essere un piacere complicato, a causa dei spazi ristretti tipici dei bar tradizionali, piuttosto angusti e sempre affollati. Il problema si accentua d’estate, nei luoghi di vacanza, dove la ressa aumenta.

Ci ha pensato l’Ospedale di Jesolo, che ha creato, insieme ad un gestore dell’arenile che si trova proprio nei pressi della struttura, un bar a disposizione dei sanitari e dei pazienti, senza barriere architettoniche.

La clientela del nuovo bar, che si trova al piano terra dell’ospedale, avrà a disposizione anche un plateatico esterno affacciato sulla spiaggia, dove Jesolmare – gestore che si è aggiudicato il bando – ha creato un’area ‘living’ di 70 mq con tavolini e divanetti. L’area è in collegamento diretto con la spiaggia di Nemo, nata proprio per le persone disabili. Il bar stesso impiega disabili, affiancati da tutor e da personale del gestore, assolvendo così anche ad una preziosa funzione di inserimento sociale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: